Abbigliamento moto: scegliere abiti belli ma sicuri

Abbigliamento e accessori per motociclisti: quali capi indossare per guidare in sicurezza? Cosa scegliere per essere sempre visibili senza rinunciare al fattore comfort?

Sono alcune delle domande che molti neofiti si staranno facendo prima di acquistare il primo indumento da portare con sé su un mezzo a due ruote. Il primo fattore da prendere in considerazione in questo caso è la sicurezza.

L’abbigliamento moto adatto per un appassionato deve essere molto più affidabile in caso di incidenti che all’ultima moda. Per questo motivo ogni guidatore deve conoscere nei minimi dettagli l’indumento che andrà a indossare per salire in sella alla propria motocicletta.

Per l’abbigliamento e accessori moto, il materiale qualitativamente migliore è sicuramente la pelle perché risulta essere il più resistente allo sfregamento sull’asfalto e ai danni dell’usura.

Forse meno confortevoli della pelle ma ugualmente protettivi per gli arti e il resto del corpo sono la cordura e i tessuti tecnici integranti Gore Tex, Nylon PVC e HiTex, membrane in grado di rendere impermeabili svariati capi di abbigliamento ma che mantengono una buona traspirabilità delle fibre.

Quando ci si reca in negozio abbigliamento e accessori moto è importante inoltre controllare che il capo di nostro interesse venga munito delle protezioni omologate, dei rinforzi posizionati nei punti più esposti durante una possibile caduta, un incidente in grado di causare gravi fratture ossee (spalle, colonna vertebrale, gomiti, fianchi e ginocchia). È dunque importante munirsi di tali accessori aggiuntivi nel caso gli indumenti acquistati non siano provvisti di alcuna protezione.

Tra le caratteristiche di un abbigliamento moto idoneo per ogni esigenza, un fattore fondamentale è la visibilità. Quest’ultima è strettamente legata alla sicurezza su strada e, per questo motivo, da tenere in considerazione, nel caso di un acquisto specifico, per completare il perfetto equipaggiamento da motociclista. Cosa scegliere in questo caso? Il giallo fluo è per eccellenza il colore più riconoscibile in moto ma non è il solo: sul mercato esistono svariati capi studiati per offrire la massima visibilità del conducente anche in condizioni di scarsa visibilità.

Dopo il fattore ‘sicurezza’ e il fattore ‘visibilità’, passiamo al comfort. I capi di abbigliamento disegnati per guidare in moto sono essenzialmente tre: giubbotto, pantaloni e tuta. Come abbiamo analizzato poco fa, la pelle è il migliore materiale ed è per questo preferibile anche per la scelta del vostro giubbotto. I pantaloni devono essere anch’essi comodi ma devono integrare dei particolari inserti antiscivolo per permettere al pilota di essere un tutt’uno con la sella e la moto stessa.

Passando alla tuta e all’intimo tecnico per un perfetto abbigliamento moto, la prima può essere scelta anche in base al tempo atmosferico. Può essere dunque antipioggia e al cento per cento impermeabile mentre, il secondo, risulta essere fondamentale per combattere il sudore o il gelo invernale.

Per ultimi, non sono da tralasciare gli accessori. Per la scelta dei guanti assicurarsi di provare la presa su una superficie simile ai manubri: comfort e aderenza devono essere bilanciati in egual misura per garantire un’ottima resa anche durante i viaggi più lunghi. Le scarpe devono essere leggere ma allo stesso tempo dotate di una suola antiscivolo e di una protezione per il tallone.

Reply