Auguri di Buon Natale: come farli al meglio

Fare gli auguri di Natale in modo corretto è una vera e propria arte. Chi non conosce quest’arte o teme di sbagliare tende a fare regali e omaggi, sostituendo le frasi affettuose con degli oggetti, spesso molto costosi. Rinunciare agli auguri, quelli ben fatti e di buon gusto, non è però sempre un’idea azzeccata, anche perché con questo tipo di piccolo “omaggio” possiamo raggiungere anche le persone lontane, o coloro che non frequentiamo spesso, ricordando loro che sono presenti nei nostri cuori. Per preparare delle frasi di Natale come si deve conviene prepararsi per tempo.

Una frase di auguri per ogni persona

La prima regola che riguarda un augurio di Natale ben costruito riguarda la personalizzazione: ogni singolo ricevente dovrà avere una frase a lui totalmente dedicata. Pensare in questo modo ci permette anche di fare mente locale sul singolo amico, conoscente, collega e parente a cui vogliamo augurare buon Natale, fornendoci magari qualche spunto su come porre la questione. Ad esempio se ricordiamo qualche hobby particolare, degli sport inusuali o l’occasione in cui abbiamo visto quella persona l’ultima volta, allora stiamo già partendo con il piede giusto per creare una frase di Natale perfetta.

Ognuno poi ha i suoi usi e costumi, c’è chi porge dei bigliettini di auguri di Natale solo a chi fa un regalo, per quanto piccolo e, all’estremo opposto, c’è anche chi fa gli auguri a chiunque, anche alla cassiera del supermercato dove si serve più spesso. In linea generale è buona educazione porgere gli auguri almeno alle persone più vicine, ad esempio i parenti, i colleghi con cui si condivide l’ufficio, o anche i vicini di casa più prossimi. Se non l’avete mai fatto, se ad esempio non avete mai consegnato un biglietto d’auguri ad un vostro vicino di casa, forse questo è l’anno giusto per cominciare a farlo. Non esiste nessuno al mondo che non ami ricevere un biglietto di buon augurio.

Evitare l’eccesso di luoghi comuni

Pensate agli auguri ricevuti lo scorso anno, nel 90% dei casi riportavano: tanti auguri di buon natale e felice anno nuovo. Purtroppo i biglietti prestampati sono quasi tutti uguali e mancano di originalità. Si augura sempre che il Natale sia buono e che il nuovo anno sia felice. Certo, non si tratta di insulti, certo è che un poco di brio e di originalità non guastano mai. Se potete evitare i biglietti con le frasi già stampate e createne voi di originali.

Se mancate di fantasia potete anche approfittare dei vari siti che propongono auguri di Natale e per tutte le occasioni immaginabili, anche per il divorzio o la morte del canarino. Dopo averne scelte alcune personalizzate ognuna con delle caratteristiche della persona per cui state preparando il biglietto, o anche l’email o il messaggio per smartphone. La personalizzazione può riguardare le parole utilizzate, o anche le immagini da preferire. Ad esempio mia nipote adora il colore rosa, per lei gli auguri di Natale non sono rossi, ma sono sempre del suo colore preferito. Mio padre ama la montagna e lo sci, quindi il suo biglietto ripota delle cime innevate o degli sciatori.

Come non scrivere gli auguri di Natale

Gli eccessi cui si va incontro quando si scrivono delle frasi di Natale sono vari; si parte ad esempio dalle frasi lunghissime, con diverse righe di testo, a volte difficile da interpretare o da comprendere. Meglio preferire la sintesi. Gli eccessi si possono effettuare anche con il biglietto stesso, creando diverse pagine con più immagini o anche utilizzando quei biglietti pop-up che si trovano nei negozi di materiale da cartoleria.

Certo, sono bellissimi, ma le grandi dimensioni e l’opulenza si addicono di più ad un regalo di compleanno, per il Natale meglio restare sul classico e sull’elegante.

Reply