Cibi light per finta: ricerca shock dell’Università di Georgia

Cibi light per finta: potrebbe essere finito il tempo dell’enorme successo riscosso da quegli alimenti pubblicizzati come poveri di grassi e di calorie, i cosiddetti cibi light appositamente studiati per garantire gusto e piacere del palato senza eccedere sulla bilancia.

Cibi light per fintaSecondo uno studio recente, che è stato condotto dai ricercatori dell’Università della Georgia e che potremmo a ragione definire come uno studio shock, pare che i cibi pubblicizzati e tanto reclamizzati per essere degli alimenti leggeri e privi di calorie, in realtà nascondano delle sorprese inattese e sicuramente anche non gradite per tutti coloro che si attendono dei risultati shock. Infatti, nello studio effettuato su un gruppo di topolini presi come cavia della ricerca, è emerso che l’assunzione dei cibi contenenti pochi grassi e poche calorie non è strettamente legata alla possibilità di dimagrire, ma al contrario potrebbe essere determinante dal punto di vista dell’ingrassamento.

Oltre il danno, praticamente la beffa: infatti, non solo i cibi light rischiano di far ingrassare, perché sono ricchi in zuccheri, ma potrebbero addirittura provocare infiammazione e problemi al metabolismo. Gli esiti della ricerca sono stati pubblicati sul giornale scientifico Physiology & Behavior ed hanno dimostrato, tra l’altro, che il cibo poco calorico spinge a mangiare di più perché ci si sente meno sazi.

Reply