Conservazione cellule staminali, vale la pena farlo?

Vale davvero la pena investire dei soldi nella conservazione cellule staminali? Ci sono una serie di pro e di contro da esaminare a proposito di questa scelta. Le cellule che si trovano nel sangue del cordone ombelicale sono in grado di salvare la vita delle persone.

Questo sangue contiene miliardi di cellule staminali che sono in grado di trasformarsi in tutti i tipi di cellule del sangue, che possono essere usati per trattare le malattie che danneggiano il sangue e il sistema immunitario, come la leucemia e alcuni tipi di cancro, anemia falciforme, e alcuni disturbi metabolici.

Ci sono alcuni modi per i pazienti sottoposti a trapianto per ottenere cellule del sangue (ombelicale e la placenta, midollo osseo, periferiche- circolazione), ma il sangue del cordone è più facile da abbinare con i pazienti, sia perché viene raccolto durante la nascita dal cordone ombelicale, ma anche perché è una procedura indolore. Le terapie del sangue del cordone ombelicale hanno ottenuto più successo.

I risultati di trapianti di sangue del cordone ombelicale sono migliorate nel corso degli ultimi 10 anni perché i ricercatori e medici hanno imparato di più sul di dosaggio sangue del cordone ombelicale, raccogliendo le partite migliori, e dando al paziente una migliore cura di supporto mentre si muovono attraverso il trapianto. Inoltre, il sangue del cordone è promettente per future procedure mediche. Gli scienziati stanno ancora studiando altri modi per trattare altre malattie con il sangue del cordone ombelicale.

le cellule staminaliPresso alcune università americane, per esempio, i ricercatori stanno utilizzando proprio sangue del cordone ombelicale dei pazienti nei processi per la paralisi cerebrale e ipossico encefalopatia ischemica (una condizione in cui il cervello non riceve abbastanza ossigeno). Le prove sono in corso anche per il trattamento dell’autismo presso una struttura di trattamento anti-autismo in California. Il proprio sangue del cordone sarà sempre accessibile: anche questo è un pro da prendere in considerazione.

Ovviamente, questo vale solo se si paga per memorizzare il sangue del cordone ombelicale in una banca privata. Il sangue è riservato per la propria famiglia; nessun altro può accedere o utilizzarlo, e non sarà mai assegnato ad un’altra famiglia né può essere donato alla ricerca. Se doni il tuo sangue del cordone a una banca pubblica, d’altra parte, chi ha bisogno di sangue del cordone compatibile può averlo ma non c’è alcuna garanzia che saranno disponibili se e quando la tua famiglia ne avrà bisogno.

L’unico problema è che donare il sangue del cordone bancario non è sempre a buon mercato. E’ completamente gratuito donarlo il sangue ad una banca di sangue del cordone pubblico, ma le banche private sono care e sono solo fuori dall’Italia.

Come abbiamo visto, per il momento la conservazione delle cellule staminali è una scommessa per il futuro, ma che sembra procedere verso una serie di certezze per guarire da molte malattie. Infatti, l’evoluzione nel campo medico sta sempre più riscontrando una serie di successi in terapie che si basano proprio sull’utilizzo delle cellule staminali.

Per riuscire ad avere la possibilità di accedere a queste terapie, la soluzione migliore che si può fare è quella di conservare in un centro autorizzato le cellule staminali del proprio figlio. In questo modo, se in futuro si avrà bisogno di ricorrere a una terapia di cellule staminali si potrà usufruire di una buona scorta di queste cellule.

Reply