La manutenzione del casco per farlo durare a lungo

Le cose vanno curate, si sa, se vogliamo che durino il più a lungo possibile. Quando, poi, parliamo di oggetti essenziali per la nostra stessa incolumità, la manutenzione dev’essere costante ed eseguita in maniera impeccabile.

Questo discorso vale sicuramente per il casco della motocicletta che, è risaputo, letteralmente può salvare la vita. Per quanto riguarda la semplice pulizia, la visiera esterna e quella solare vanno pulite con un panno per superfici delicate in modo da non lasciare graffi, inumidito in acqua tiepida e poco sapone neutro.

Per una pulizia più profonda la visiera del casco va staccata e immersa direttamente in acqua e sapone neutro, come consigliato anche da http://www.caschimoto.net/ sito specializzato sui caschi.

In commercio esistono anche dei prodotti specifici molto utili per le pulizie più approfondite. Passando agli interni del casco, anche questi sono removibili e possono essere lavati a mano o in lavatrice (max 30°); naturalmente bisogna leggere attentamente le istruzioni per togliere gli interni evitando di far bagnare le parti di polistirolo.

manutenzione del cascoSe optiamo per il lavaggio a mano, utilizziamo un panno in microfibra da passare sia sulle protezioni (anche questa vanno smontate) che all’interno del casco con una soluzione di bicarbonato di sodio e acqua, operazione da ripetere più di una volta. Se scegliamo la lavatrice, dobbiamo lavare a una temperatura massima di 30° con un sapone neutro.

E’ importante questo tipo di manutenzione, innanzitutto mantiene il casco in salute, inoltre ci permette di capire se si sta rovinando. Anche per le visiere dobbiamo avere una cura particolare, soprattutto se sono oscurate o a specchio.

Per eliminare polvere e moscerini senza graffiare, basterà usare un panno morbido inumidito in acqua tiepida e lasciare agire per 10 minuti, poi asciugare. Mai usare benzina, nafta o altri prodotti corrosivi che farebbero soltanto danni grossi.

Se il casco cade, prende qualche ‘botta’ oppure umidità dev’essere sostituito quanto prima perché in queste condizioni non è più in grado di garantire prestazioni elevate per la nostra sicurezza. Anche per questo motivo non poggiamo il casco a terra o sul serbatoio o sulla sella, soprattutto quando fa molto caldo.

Se mantenuto a dovere, un buon casco dura dai 3 ai 5 anni. I primi segnali d’invecchiamento sono delle piccole crepe, il cinturino sfilacciato, l’imbottitura interna usurata, i ganci che non funzionano più come prima. Appena si riscontrano questi piccoli problemi, non c’è altro tempo da perdere: bisogna comprare un casco nuovo, ne va della nostra vita.

Reply