Morto Jules Bianchi, in coma da ottobre

E’ morto Jules Bianchi, il pilota di Formula 1 che, dallo scorso ottobre, si trovava in coma dopo aver subito importanti ferite e traumi alla testa durante un incidente al Gran Premio del Giappone.

Morto Jules BianchiIl ragazzo è entrato in coma subito dopo esser stato preso in pieno dalla gru, e non si è mai ripreso dall’incidente: la sua auto si era scontrata con una gru che stava portando via dalla pista un’altra macchina che era stata danneggiata durante la gara.

La notizia della morte del giovane pilota è stata data ufficialmente questa mattina su Twitter. Letteralmente affranti i fan del pilota di origini francesi che, secondo quanto dichiarato dalla famiglia, ha lottato fino allo stremo delle sue forze per sopravvivere, senza tuttavia riuscirci. Il giovane pilota ha dovuto arrendersi di fronte alla battaglia più importante, quella per la vita, lasciando nei suoi familiari un dolore immenso e indescrivibile.

Si uniscono al cordoglio dei familiari, degli amici e dei parenti, tutti i fan del pilota ed anche la scuderia di Maranello che, sul noto social Twitter ha lanciato un messaggio a Jules, “per sempre nei cuori Ferrari”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *