New York: vacanze e viaggi di lavoro

Esistono da sempre città che per la loro stessa natura risultano essere un connubio straordinario tra la perfetta meta per una vacanza, e una “business city” per eccellenza, che ogni giorno attira centinaia, se non migliaia, di lavoratori in trasferta.

Tra queste, un posto d’onore spetta senza ombra di dubbio alla “Grande Mela”, la mastodontica New York, metropoli sensazionale le cui strade sono percorso di continuo da turisti provenienti da tutto il mondo, ma anche da uomini d’affari e professionisti dei più svariati ambiti in cerca dell’occasione giusta.

Per tutte queste persone, New York offre una quantità enorme di luoghi da visitare, di attrazioni, di monumenti ma anche di spettacoli della natura perfettamente incastonati nel tessuto urbano, tutti messi a disposizione dei visitatori.

Ovviamente chi arriva nella Grande Mela per motivi di lavoro avrà tempi del tutto diversi da un normale turista, e i suoi spostamenti saranno probabilmente più limitati. Di solito però si ha la fortuna di vivere New York nel pieno del suo splendore, magari con appuntamenti di lavoro e altri incontri di questo tipo da svolgersi all’interno nei giganteschi palazzi di Manhattan, il vero cuore della metropoli.

Il consiglio migliore che si possa dare a questi visitatori, oltre che di sfruttare al meglio le loro occasioni per fare affari negli States, è quello di vivere Manhattan nella sua interezza, sfruttando le probabili pause per scoprire la sua struttura super regolare, i suoi quartieri simbolo e i suoi palazzi che trattano da vicino la storia americana. Su http://www.optatravel.com/ potete trovare diverse occasioni per le vostre vacanze o i vostri viaggi di lavoro.

Un turista, a prima vista, potrebbe avere la vita più semplice, ma forse non è proprio così. New York è davvero enorme e se non si prepara al meglio il viaggio, si rischia di perdere molte delle sue attrattive. Bisogna infatti studiare in anticipo gli spostamenti e come utilizzare i mezzi pubblici, in modo da perdere le prime giornate con lo sguardo perso in una guida o sullo smartphone invece che rivolto verso le meraviglie cittadine.

Secondo punto fondamentale: visitate un quartiere al giorno. Si tratta in pratica di città dentro la città e ognuno avrebbe bisogno di uno o addirittura più giorni per essere esplorato a fondo e nella sua interezza.

In entrambi i casi, la parola d’ordine è una sola: organizzazione. New York, quando non si tratta di lavoro, è una città che potrebbe essere visitata una sola volta nella vita e non ci si può lasciar sfuggire niente di tutto quello che ha da offrire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *