Rischio celiachia per i bimbi nati in estate

Rischio celiachia per i bambini nati in estate: è quanto emerge da una recente ricerca coordinata dall’ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma e resa nota grazie alla ‘European Journal of Pediatrics’.  Secondo quanto dichiarato nello studio, vi potrebbe essere una elevata associazione tra stagione di nascita e rischio di sviluppare la celiachia, una malattia auto-immune dell’intestino tenue che ha diverse conseguenze sia sul piano fisico che sotto il profilo psicologico.

Rischio celiachiaLa celiachia è un disturbo che comporta diarrea, perdita di peso, e ritardo della crescita nei bambini: spesso questa patologia viene individuata tardi, nell’adulto, in seguito ad una sensazione continua di malessere. Chi soffre di questo disturbo non può mangiare cibi contenenti glutine a causa di un’intolleranza a questa proteina che si trova in tutti gli alimenti contenenti grano, orzo, segale e avena. Si calcola che al giorno d’oggi ne soffrano circa l’1% dei bambini italiani, e il dato preoccupante è che si tratta di una patologia in crescita.

Nello studio è emerso che i bambini nati in estate hanno maggiori probabilità di sviluppare la patologia. Infatti, studiando la stagione di nascita dei celiaci e quella di bambini non affetti da celiachia nello stesso periodo, è emerso che i bambini affetti di celiachia sono nati, in prevalenza, in estate.

Reply